Soluzioni di sicurezza informatica

ALLARME PHISHING A TEMA CORONAVIRUS COVID-19

Il crimine informatico non si ferma, anzi in una nuova forma di sciacallaggio digitale, approfittando di questa drammatica emergenza mondiale, sfruttando false comunicazioni su vari temi riguardanti il Coronavirus COVID-19, ne approfitta per tentare di rubare dati sensibili come le credenziali di accesso all’Home Banking, dell’accesso riservato alla Finanziaria, Dati Personali, ecc.

Oltre alla campagna di Phishing che si presenta come una email dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità, per rubare dati personali e sensibili, anche il settore Bancario e Finanziario riscontra un elevato numero di campagne di phishing  sfruttando la tematica del Coronavirus COVID-19.

L’attività illecita consiste nell’invio di e-mail contenenti false comunicazioni urgenti da parte della Banca, in cui si invita il cliente a cliccare su un link del testo relativo la gestione e le possibili agevolazioni finanziarie messe a disposizione dalla Banca per fronteggiare l’emergenza Coronavirus Covid-19.

In realtà il link reindirizza ad un sito gestito dai cyber-criminali, dove viene richiesto di digitare le proprie credenziali per effettuare la accesso all’home banking, ma che di fatto vengono rubate.

Cosa puoi fare per proteggere i tuoi dati:

⦁ Verifica sempre l’indirizzo email del mittente e diffida di email con mittenti molto lunghi, con caratteri insoliti o che non provengano dal dominio email della propria banca;
⦁ Diffida dalle comunicazioni contenenti errori di grammatica, traduzione o strane formattazioni;
⦁ In caso di email sospette, verificane l’attendibilità contatta il subito il istituto di credito, la tua banca;
⦁ In caso di email sospette non aprire gli allegati o i link contenuti nelle email;
⦁ Tieni sempre aggiornato l’antivirus, il sistema operativo e i programmi del proprio computer e smartphone;
Segnalaci eventuali casi sospetti su www.phishing-lab.com.

Ricordiamo inoltre che in nessun caso la Banca richiede via email o telefono di fornire credenziali di accesso e dispositive ai servizi online/mobile banking e che tali informazioni non devono mai essere divulgate a nessuno.

ALTRE NEWS

Allarme Nansh0u: Infettati 50.000 Server MS-SQL e PHPMyAdmin

Alcuni ricercatori di una società specializzata in Cyber Security hanno pubblicato un rapporto dettagliato su una diffusa campagna di “Cryptojacking” che attacca server Windows MS-SQL… Leggi Tutto

malspam
False email dall’Agenzia delle Entrate – Pericolo Ransomware

Dovrà essere posta una particolare attenzione per le email con mittente “Agenzia delle Entrate” per accertarsi che questa sia il vero mittente. E’ di fatto… Leggi Tutto

ransomware sodinokibi
Il Ransomware Sodinokibi torna a farsi sentire

E’ tornato a farsi sentire Sodinokibi, il ransomware che lo scorso aprile 2019, sfruttando  una vulnerabilità di Oracle Weblogic ha infettato miglia di server con… Leggi Tutto